Accesso riservato

Benvenuto, effettua il Login
Non sei registrato? Registrati
Registrati per essere sempre aggiornato
Nome utente
Password
Recupera password   Registrati
Conclusa la 4^ Mostra Interprovinciale CAITPR 31 Agosto - 1 Settembre 2019 FIERA MILLENARIA DI GONZAGA (MN) 
 
surprise Comunicato PDF 
 
La 4^ edizione della Mostra Interprovinciale di Gonzaga, pur con un numero più ridotto di soggetti, ha saputo offrire una panoramica di qualità della razza e del lavoro degli allevatori e con diversi spunti tecnici 
 
Conclusa la 4^ edizione della “Mostra di Gonzaga” è il momento delle riflessioni conclusive.
Ottima l’accoglienza organizzativa assicurata dall’ARA LOMBARDIA che si è sostituita nel 2019 all’Associazione Mantovana Allevatori con cui era nata la collaborazione nella Millenaria di Gonzaga già nel 2013. Un evento relativamente giovane nel calendario eventi CAITPR ma che ha visto una costante crescita negli anni soprattutto nei contenuti tecnici. Altrettanto valido il clima di collaborazione tra gli allevatori che ha dato vita ad un ambiente di lavoro molto positivo.   
Come anticipato il numero di soggetti era quest’anno un po’ inferiore alle passate edizioni ma ciò non ha fatto mancare l’interesse tecnico della Mostra soprattutto sul piano allevatoriale.
Basta del resto scorrere il Catalogo per rendersi conto della qualità molto elevata delle presenze; eccetto per due casi, tutti i soggetti avevano gradimento morfologico di almeno Buono. Anche in termini genetici i valori in gioco sono stati di grande livello. Il valore di Indice genetico complessivo (VSC)  medio delle categorie puledre ha oscillato tra il 120 delle giovani puledre del 2018 al 110 delle rappresentanti della generazione 2017. Per le fattrici valori analoghi con una media di 118 per la categorie giovani e di 115 per le cavalle adulte. Nel caso delle fattrici adulte un Indice genetico elevato assume ancora più valore se si considera che la stima genetica non dipende più solamente dalla famiglia e dal gradimento morfologico lineare acquisito sotto madre ma, in buona parte, dal valore della progenie prodotta. Quest’ultima annotazione introduce un argomento che alle volte passa un po’ sotto traccia, vale a dire le prestazioni materne delle fattrici. Chiaramente questo aspetto non è in gioco nei Concorsi morfologici di modello, ma i Cataloghi ufficiali del LG del CAITPR riportano a questo proposito un insieme di informazioni utili per gli allevatori. A scorrere il Catalogo di Gonzaga si nota come le giovani fattrici entro i 5 anni denotino un esordio di carriera riproduttivo positivo. Ancor più brillante la situazione di alcune fattrici adulte con performance riproduttive praticamente perfette con numerosi parti consecutivi. Si tratta di informazioni che come detto, rivestono un’importanza notevole in termini di politica selettiva della razza. Infatti, gli allevatori dediti alla riproduzione sanno perfettamente quale riflesso economico positivo abbia la facilità riproduttiva di una fattrice e, non a caso nel PSRN EQUINBIO attivato da ANACAITPR una significativa attenzione è riservata alla messa a punto (ormai pressoché conclusa) dell’Indice di Attitudine Riproduttiva delle fattrici (IAR) già disponibile anche se in forma sperimentale per gli allevatori sul sito www.anacaitpr.it  Sezione Indici genetici. Un Indice che, una volta regime, fornirà agli allevatori un elemento in più per giudicare le fattrici non solo limitandosi all’aspetto qualitativo ma anche con informazioni circa la facilità di gestione come madri. E diciamo che nella Mostra di Gonzaga 2019 il gruppo di fattrici presente rispondeva in pieno anche a quest’ultimo parametro tecnico.
Tornando agli aspetti genetici o genealogici, la categoria principe della Mostra è stata quella delle puledre 2018. Ottima l’impressione media del gruppo di 5 soggetti tutti di ottima qualità e, in parte, reduci dalla Mostra Nazionale di Imola del Giugno scorso. Nel lotto spiccava la genetica della linea Bumerang attraverso Giotto Zag e Igor zag stalloni molto noti e ormai affermati benché ancora molto giovani.  Ma ottima figura anche per la genetica espressa da Dartagnan,  stallone appartenente ad un gruppo di tre fratelli (Benito ed Ercole rg gli altri due fratelli) che stanno fornendo soddisfazioni nelle zone dove stanno operando. Da ultimo, ma non per questo meno importante, la presenza di una puledra dell’ultima generazione prodotta dallo stallone Zoran che è stato uno dei più noti riproduttori della razza nell’ultimo decennio. Forse lo stallone col maggior numero di prodotti in razza attualmente. 
Al di là delle classifiche importante quindi la qualità media della Mostra e l’impegno di tutti gli allevatori per presentarsi al meglio.  Un cenno però doveroso sul titolo Best in show appannaggio quest’anno di Mustang zag figlia di Bumerang e di Eledì G., una linea femminile di campionesse considerato che la madre ha conseguito questo titolo in diverse Mostre ed è una delle Campionesse della Mostra nazionale di Imola che saranno presentate in Fieracavalli Verona per contendersi il titolo di BEST IN HSOW NAZIONALE assieme alle altre Campionesse di categoria di Imola 2019.
Come si vede gli spunti nella Mostra di Gonzaga 2019 non sono mancati dando vita ad un concorso molto valido che rappresenta uno snodo di passaggio verso future edizioni ancor più interessanti già a partire dal 2020 grazie, soprattutto,  all’ottimo rapporto che si è instaurato con ARA Lombardia e che, speriamo, sia colto dalla dirigenza della Fiera Millenaria quale presupposto per dare ulteriore impulso al fine settimana “cavalli” dell’edizione 2020.  
RICERCA NEL PORTALE


News visualizza tutti

Powered by Klan.IT